La corrispondenza di Enrico Niccolini

Curato dall'accademico Giovanni Pellizzari, l'inventario della corrispondenza dell'accademico olimpico Enrico Niccolini (1916-2011) è ora disponibile in formato pdf e sostituisce un primo inventario, puramente  orientativo, steso all'atto dell'acquisizione da parte dell'Archivio Accademico.
La corrispondenza Niccolini, dopo la rivisitazione approfondita dello stesso curatore, compiuta in questi giorni  (fine novembre 2020), viene ora descritta nel presente contributo, risultandone una mappa ad alta definizione, ricca di didascalie, offerte al lettore curioso, oltreché allo studioso  professionale.
Il documento è aperto da una “avvertenza” del conservatore dell’archivio, da un “profilo biografico” della vedova Graziella Niccolini Marini, da una “lettera prefatoria” del curatore; un “epilogo”, sempre del curatore, chiude l’inventario.
Il fondo conservato nella sede dell'Accademia comprende soltanto la parte della corrispondenza «rispecchiante gli interessi filologici dello studioso scomparso», mentre quella di carattere politico – resistenziale «va cercata (nell’originale) presso l’ISTREVI di Vicenza» (Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea della provincia di Vicenza «Ettore Gallo»), pur con alcune significative "interferenze", tali da far sì che in Accademia si trovino anche lettere di indiscutibile interesse "politico".